Dettaglio

Congresso 2013

Domenica 20 ottobre 2013 Grado
Domenica 20 ottobre 2013 si è celebrato a Grado il primo Congresso dell’Associazione Donatori Volontari di Sangue – Gorizia, il sodalizio che raggruppa i donatori del mandamento di Gorizia.
Ma se l’appuntamento congressuale è una consuetudine per molte altre associazioni di donatori, questa risulta una novità assoluta per l’ADVS Gorizia: come spiega il presidente Feliciano Medeot «il Congresso associativo si pone un obiettivo ambizioso: porre al centro dell’attenzione il valore del dono e soprattutto i donatori. Fin dalla fondazione della Associazione vengono celebrate ogni anno le singole giornate sezionali, ma il momento congressuale intende essere qualcosa di molto diverso, di complementare alle meritorie attività sezionali. Si vuole, così, porre attenzione a tutto il movimento, ai suoi problemi e alle sue richieste, e rendere il giusto riconoscimento a tutti i benemeriti del dono».
Il congresso associativo è stata l’occasione per consegnare le benemerenze a tutte le donatrici e i donatori che hanno raggiunto e superato importanti e prestigiosi traguardi in termini donazionali: sono stati infatti premiati tutte le donatrici e i donatori che hanno raggiunto le 40, 64 e 75 donazioni per le donne e le 50, 75 e 100 donazioni per gli uomini. Premiati infine i donatori che nel corso del 2013 hanno concluso la loro carriera donazionale avendo superato le 100 donazioni. Sono state in tutto 85 le persone che verranno premiate a Grado.
Questi donatori sono la punta di diamante, il fiore all’occhiello dell’ADVS Gorizia che annovera oltre 8 mila soci che nel 2012 hanno totalizzato 5.399 unità raccolte di cui 4.230 di sangue intero e 1.169 di plasma.
Il programma è iniziato alle ore 9, quando una delegazione dei donatori ha raggiunto la statua della Madonnina del mare in laguna per rendere un omaggio floreale alla effigie tanto cara ai gradesi.
Alle 9.15 i donatori e le autorità si sono poi ritrovati in Largo San Grisogono salutati dalla Banda “Città di Grado” e da dove, alle 9.45, è partito il corteo che lungo via Gradenigo, ha poi raggiunto la Basilica di Santa Eufemia per la celebrazione della Santa Messa, presieduta da mons. Armando Zorzin e accompagnata dal Gruppo corale e strumentale “Santa Cecilia”.
Al termine della liturgia, alle ore 11, il corteo ha attraversato le vie del castrum raggiungendo l’Auditorium “Biagio Marin“ di Via Marchesini dove si sono svolti i lavori congressuali iniziati con l’intervento del coro giovanile “Io, Tu, Noi” di Villesse, il saluto delle autorità e la premiazione dei donatori benemeriti.
A fare da padrino a questo primo congresso associativo è stato Aldo Ozino Caligaris, presidente nazionale della FIDAS, la Federazione delle Associazioni dei Donatori di Sangue a cui aderisce anche ADVS Gorizia.
Grado ha ospitato sabato 19 ottobre, un’altra importante iniziativa per i donatori di sangue: l’incontro interregionale delle Associazioni del Nord Est aderenti alla FIDAS che si svolgerà nelle strutture del Grand Hotel Astoria in Largo San Grisogono. Questo appuntamento, a cui hanno partecipato i presidenti e i dirigenti delle federate di Veneto e Friuli Venezia Giulia, costituisce un utile momento di confronto, approfondimento e dibattito su tematiche specifiche dell’attività associativa quali l’analisi del bisogno trasfusionale e la programmazione dell’attività associativa.

Documenti correlati