Dettaglio

Analisi sui donatori di sangue isontini

ISIG FIDAS ISONTINA
In un mondo che cambia velocemente, in cui l’ambiente sociale subisce continue sollecitazioni sul piano economico, culturale e demografico, in cui gli stessi valori di riferimento mutano, intraprendere un percorso di autovalutazione e autoconoscenza si rivela dunque non soltanto una necessità ma anche un potente stimolo per il miglioramento dell’organizzazione.
Con questa ambizione l’Associazione Donatori Volontari Sangue FIDAS Isontina – sodalizio che raggruppa i donatori di sangue dell’isontino – ha voluto chiedere ai propri donatori quali siano gli obiettivi e le strategie future che si ritiene necessario perseguire.
Il progetto avviato nel 2016, quando ancora la stessa FIDAS Isontina non era sorta dalle due storiche associazioni ADVS Gorizia e ADVS Monfalcone, nel 2018 si è finalmente concretizzato mediante l’analisi retrospettiva sui donatori isontini, e quindi con la predisposizione dii una serie di questionari, con la successiva somministrazione e infine con l’elaborazione e l’analisi dei dati raccolti, che si presentano ora in questo report finale ricco di spunti e di indicazioni d’azione per il futuro.
Questa indagine è stata realizzata dall’Istituto di Sociologia Internazionale di Gorizia, istituto di ricerca del nostro territorio che, con i suoi ricercatori e le proprie competenze scientifiche e metodologiche, ha fornito l’assistenza necessaria per la definizione del questionario, la raccolta, l’elaborazione dei dati e la loro interpretazione. Il progetto è stato reso possibile anche grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia che ha sostenuto parte dei costi per la realizzazione dell’indagine.